Forse sono solo tatuaggi – ancora cronache di naufraghi approdati qui

Ci risiamo, come promesso mi metto di nuovo a spettegolare un po’ dei visitatori che capitano sul mio blog mentre sono, evidentemente, alla ricerca di tutt’altro. Questa funzione della piattaforma di WordPress la trovo fantastica, ti fa l’elenco delle parole cercate dai visitatori, anche se mi fa un po’ sentire una spiona: è come se entrassi nei pensieri della gente che è finita a leggere il mio blog, e ne carpissi un qualche segreto. Ma vabbè, se fossi riservata e se non fossi ciacciona (per i non toscani: impicciona) non scriverei un blog parlando agli altri dei cazzi miei e chiedendo agli altri di parlare dei loro con me, quindi bando alle crisi di coscienza e vediamo un po’ cosa cercano davvero i miei incauti visitatori.

Ci sono alcune chiavi di ricerca così strane, divertenti, assurde, insolite e anche scabrose, che non so proprio da quale iniziare. Proverò con la  frase che ha ispirato il titolo di questo post:

  • immagini di fondoschiena con animali e scritte

ora, come si fa? nel senso, ma cosa stavi cercando, o alieno visitatore? Spero si tratti di un tatuaggio, e non di qualche altra strana pratica, perché davvero la mia fantasia si rifiuta di indagare oltre. Noto, però, una certa buona educazione che ti ha trattenuto dallo scrivere un’altra parola al posto di fondoschiena.

immagine tratta dal web

immagine tratta dal web

Ma andiamo oltre. C’è una ricerca che mi ha fatto sorridere e subito mi ha ricordato un vecchissimo film, quello del sommergibile rosa, mi pare si chiamasse Operazione sottoveste. Ora va detto che quel film è geniale, non importa quanto vecchio sia. E una delle scene, riuscitissima, è quella in cui due dei protagonisti del film passano un posto di controllo pur avendo un maiale vivo, rubato, in macchina. Qualcuno ha appunto cercato “maiale in macchina” e mi è scattata subito la lampadina di quella scena, godetevela qui:

https://www.youtube.com/watch?v=PUtKQ63TIiA

Le ricerche più o meno porno sono parecchie e questo conferma quello che dice mia nonna quando legge i miei post, e cioè, che uso troppe parolacce. In ogni caso, parolacce o no, alcune di queste chiavi sono esilaranti. Il classico “sesso al supermercato” miete vittime ogni giorno, e tuttora mi interrogo sul senso, ma sono ferma e senza risposte, come nel post di qualche settimana fa. Ci sono state però delle evoluzioni sul tema, come ad esempio “sesso nel supermercato è pericoloso”, diciamo che c’è una presa di coscienza del rischio che questa strana pratica implica. Mi è sembrata fantastica anche la ricerca di “sadomaso simpatico”, personalmente un ossimoro, ma si sa, i gusti sono gusti, specialmente a letto.

Le ricerche sulle casalinghe, poi, non sono esattamente pubblicabili, visto che associate a pratiche di sesso più o meno estremo. Anche se devo dire che qualcuna è davvero da segnalare, come per esempio “casalinghe italiani fanno l’amore nascosto“.

Con l’avvento del 2013 e tutte le considerazioni annesse e connesse alla fine del 2012, ai bilanci, ai nuovi inizi, e alle sfortune che si sperano ormai superate, c’è stato un proliferare di visitatori che, come me, non erano rimasti entusiasti dell’anno appena concluso, in particolare:

  • un saluto a questo anno di merda” mi è sembrato liberatorio
  • “un anno di merda e’ finito” e “finalmente è finito questo anno di merda” mi sono sembrati venati di una certa soddisfazione
  • “e’ stato un anno di merda” mi è sembrata una constatazione obiettiva
  • mandare via un anno di merda“, beh, cercare un rimedio è sempre un buon inizio

mi pare che il trend del 2012 sia stato, come si dice a Oxford, demmerda? Quindi massima solidarietà ai miei visitatori sfortunati, anche se mi sfugge il motivo che porta a digitare queste frasi, che ci sia un’intima speranza che valga il detto “mal comune mezzo gaudio”?

Prosegue senza flessioni anche il trend del bidet, di cui segnalo alcune piccole perle:

  • la mia ragazza non si fa il bidet – il disperato
  • non voglio più fare bidet – i buoni propositi per il 2013
  • chi ha inventato il bidet  e utilizzo del bidet – idee per delle nuove voci di wiki
  • si può fare a meno del bidet – dubbi amletici o constatazioni?

Il mitico Maestro Federico Maria Sardelli non perde un colpo e il suo nome famoso e apprezzato, sia per la musica che per la satira,  continua a dirottare su queste mie pagine frotte di fan sperduti nella rete, quindi lo ringrazio sentitamente.

Gli appassionati di lana cotta e delle varie tecniche per realizzare creazioni artistiche rimarranno sicuramente delusi dal trovare qui solo delle cattiverie sulla moda tedesca.

Le chiavi sulla nostalgia e sulla distanza rimangono costanti e forse sono quelle che portano qui coloro che davvero cercano un blog come il mio da leggere, o almeno è quello che spero per loro.

E speriamo che le ricerche assurde continuino, così posso continuare ogni tanto a spettegolare!

Annunci

12 commenti

Archiviato in metablog, riflessioni (finto profonde) a caso

12 risposte a “Forse sono solo tatuaggi – ancora cronache di naufraghi approdati qui

  1. prigioniera_del_deserto

    Le parole con cui il blog è stato cercato sono sempre piuttosto particolari.
    Nel mio caso, preferisco evitare un post sull’argomento perchè si tratterebbe di una divertente volgarità assoluta, però con qualche singolare tocco di nonsense piuttosto divertente

  2. La mia palma va a “casalinghe italiane fanno l’amore nascosto” ok, altre sono molto più curiose, ma quel nascosto ha sbaragliato la concorrenza…Mi sa che a breve rifaccio anche io un post sulle chiavi di ricerca, mi hai fatto tornare la voglia!!! ; )

  3. Il mio blog viene rintracciato se digiti “come inserire una supposta” e con questo ho detto tutto 😀

  4. Ok, definitivamente ti ho messo tra i blog che seguo…averlo saputo prima certo mi risparmiavo la fatica di andare a ritrosa facendo un’imbuzzata di posts…ma ne vale la pena! Un bacio, Adry.

  5. Ti ho letto tutto di un fiato..sorridendo. “Vizi privati e pubbliche virtú” con internet non va a braccetto . Da me sono arrivati con : dito nel c… contro l’ insonnia. Avevo postato un esercizio shiatsu contro l’ insonnia, ma quel c…, proprio mi ha buttato via dal ridere. Ciao

    • In effetti “privato” e internet non vanno d’accordo. Ho scoperto girando un po’ che questa cosa delle chiavi di ricerca fa sbellicare un sacco di gente e che ci sono tanti post sul tema. Sono contenta che hai letto il post tutto d’un fiato 😉

  6. Ah ah !! Intanto ciao da un’altra immigrata – a Londra però- … anch’io sono su wordpress e ogni tanto controllo le chiavi di ricerca e ce ne sono di allucinanti a partire da: “come contattare adriana Lima” per arrivare a “panda con vestito da sposa”, passando per “pupazzi con erbe aromatiche”. Mah …. comunque ti seguo !! 😆
    Dancer

commenta se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...