Welcome to my Spielplatz – Friburgo a misura di bambini – vol. 1

Questo post partecipa all’iniziativa lanciata da Mary sul suo carinissimo blog playgroundaroundthecorner.com, (e cioè, detta all’italiana, “il parco giochi dietro l’angolo”) che si intitola “Welcome to my playground“.

Mary mi ha invitata a descrivere le aree gioco di Friburgo, che i tedeschi chiamano Spielplatz, il luogo del gioco, e di provare a fare un paragone con i parchi giochi che conosco in Italia. L’idea mi è piaciuta moltissimo, ma ora sono quasi in imbarazzo a fare il confronto, soprattutto se si tratta di Friburgo vs. Livorno, perché sarebbe impietoso per la mia amata città di origine.

Friburgo è un paradiso per i bambini e per le loro famiglie. Una città verde, a misura d’uomo, con piste ciclabili ben distribuite, molti parchi, anche grandi, e circondata da colline, montagnozze e valli che rendono difficile credere di abitare davvero in un’area urbana.

Il centro storico è pedonale, con un paio di strade attraversate dalle linee dei tram, e questo rende possibile esplorarlo piuttosto agilmente con la prole, sia a piedi che con passeggino. Inoltre in centro ci sono i caratteristici canaletti in cui scorre l’acqua fresca e che sono un’attrazione irresistibile per qualsiasi bimbo o bimba.

Le caratteristiche barchette di legno per bambini, da usare nei canaletti della città - Immagine tratta dal web

Le caratteristiche barchette di legno per bambini, da usare nei canaletti della città – Immagine tratta dal web

Per poter descrivere solo alcuni degli spazi gioco che ci sono nei numerosissimi angoli verdi della città, mi ci vorrebbe un libro intero. Infatti non sono l’unica a pensarlo, e in libreria o in edicola si trova una fantastica guida della città dal punto di vista dei bimbi: parchi, giochi, musei, fattorie, sentieri, percorsi di sport e trekking, piscine, ristoranti family-friendly, e tutto quello che una città può offrire a chi la esplora con bimbi al seguito. Ho saputo di questa guida spulciando nel sito del comune di Friburgo, che ha una pagina dedicata ai bambini e alle famiglie (se volete cimentarvi col tedesco, o anche solo guardare le foto, la trovate qui). Spulcia di qui e spulcia di qua, sono arrivata a questa mappa/guida per bambini (ecco il sito dedicato) che per la modica cifra di € 4,50 ti apre un mondo.

Oppure, gratis, si trovano altre risorse online, per farvi un esempio potete esplorare questa mappa interattiva della città, sul sito http://www.zittysoerfer.de e farvi un’idea della quantità di Spielplatz che si trovano in città (il link vi dovrebbe mandare ad un’ingrandimento già selezionato di una zona non lontano da casa mia).

Insomma, ancora prima di partire ci sono molti modi per informarsi sulle possibilità di un viaggio coi bimbi a Friburgo. Ma per non farla troppo lunga, ho deciso di dedicare più di un post a questo progetto di Mary, e diciamo che questo vale solo come introduzione.

Una cosa che mi piacerebbe condividere, prima di entrare nel dettaglio di uno dei miei (e di Sara!!!) Spielplatz preferiti, è l’approccio diverso che ho notato qui, rispetto all’Italia, nei confronti dei bambini e degli ambienti accoglienti per le famiglie. Gli esempi si sprecano con tantissimi dettagli: fasciato per cambiare i piccoli in tantissimi bar e ristoranti, spesso sia nel bagno delle donne che degli uomini, o in spazi comuni. Angoli gioco, anche piccoli, nei grandi negozi o centri commerciale, spesso adiacenti ai reparti dedicati ai bambini – sono a comprare un golfino alla bimba, nel frattempo lei gioca nel cubone di legno fatto a locomotiva, e io non mi stresso più del dovuto – son furbi ‘sti tedeschi!- oppure vado in una catena di prodotti per l’igiene personale e della casa (DM, per chi non lo conoscesse) e accanto allo scaffale dei pannolini c’è un bel fasciatoio in bella vista, completo di tutto il necessario, così sono anche invitata a provare i loro prodotti, nel caso la mia bimba decidesse di andare in bagno proprio in quel momento. Nei grandi centri commerciali, dove ci sono i bagni, c’è anche una stanzetta per cambiare i bimbi, e vabbè, s’è capito, ‘sti bimbi tedeschi son sempre col culetto all’aria, ma la vera sorpresa è che c’è anche una poltrona per allattare!!! Non so se mi spiego?!

Ma veniamo ad un’altra cosa fantastica: i ristoranti col giardino e l’angolo gioco per i bimbi. Proprio davanti a casa mia c’è un posto piuttosto frequentato e molto carino, un ristorante che sta aperto tutto il giorno e fa anche colazioni, brunch, bar vario ecc. Si tratta di un edificio isolato, in mezzo a una piazzetta, circondato da un giardinetto. In uno dei due giardinetti (che qui si chiamerebbe Biergarten, cioè giardino nella birra) c’è un angolino per i bimbi per giocare. Niente di che, un rettangolo di sabbia, con uno scivolo di plastica, qualche paletta e secchiello, e una casetta di plastica. Che ci vuole? Beh, pochino, eppure fa una grande differenza nel godersi il servizio. Pensate che bello, una birra fresca, all’ombra del giardino, mentre guardate i bimbi che placidi si rotolano nella sabbia, invece di straziarvi perché, appena finito il gelato, si annoiano in quel posto da grandi.

La bimba gioca placida e io mi mangio una Flammenkuchen

La bimba gioca placida e io mi mangio una Flammenkuchen

Cucù - l'estate questo posto mi risolve i pomeriggi pigri

Cucù – l’estate questo posto mi risolve i pomeriggi pigri

Advertisements

12 commenti

Archiviato in cose di mamma, il gioco delle differenze, in giro per la Germania e per il mondo

12 risposte a “Welcome to my Spielplatz – Friburgo a misura di bambini – vol. 1

  1. playgroundaroundthecorner.com

    grazie mille! bè, che dire.. a parte che mi verrebbe voglia di visitarti subito in quella Friburgo davvero child-friendly, aspetto allora gli altri tuoi post per dedicare un articolo sul mio blog al tuo ottimo lavoro. Sperando così che serva anche come esempio per il nostro bel paese, nel caso qualcuno prima a poi decidesse di fare luce su tale problematica.. (l’imbarazzo del confronto è esplicativo). A presto! Mary

  2. non centra con i playground, ma vicino a Milano avevo entusiasticamente partecipato a SCHERMI E BIBERON e poi ne avevo scritto sul blog…il piacere di andare liberamente al cinema con un bambino piccolo…
    http://michiamoblogjamesblog.wordpress.com/2012/09/30/schermi-e-biberon/
    beh…ovviamente l’avevo raccontato un pò alla mia maniera…

  3. esse

    ma sei ancora a Friburgo o ti sei trasferita a Brighton?

  4. veronica

    che nostalgia della sabbietta, del canale con le barchine, delle colazioni yum. che nostalgia di tutto. mi spiace che vai via così presto. ettore, e anche noi, avremmo avuto ancora molto da divertirci!

  5. Simona

    Ciao! Potresti fare una raccolta di guide descrittive dei “luoghi” destinati ai bimbi nelle varie città che conosci, magari unendo le tue informazioni con quelle degli altri blogger?! Una sorte di guida europea, da proporre anche in Italia, come esempio di civiltà?! 😉 un abbraccio grande

  6. Im impressed, I must say. Really rarely do I encounter a blog thats both educative and entertaining, and let me tell you, you have hit the nail on the head. Your idea is outstanding; the issue is something that not enough people are speaking intelligently about. I am very happy that I stumbled across this in my search for something relating to this.

  7. Pingback: Welcome to my Spielplatz – Friburgo a misura di bambini – vol.2 | malditestadellimmigrata

  8. Pingback: Playground? Parco giochi? In Germany we call it Spielplatz | playgroundaroundthecorner

commenta se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...