Perché il mal di testa

È iniziato tutto così, per una battuta della nonna: “ la malattia dell’immigrato è il mal di testa.”

In che senso, scusa? E così lei, con quell’italiano forbito e allo stesso tempo zoppicante, profumato di Russia e senza articoli, mi spiega che è proprio così, un immigrato deve sempre pensare in due lingue, pensare a due paesi, cercare di non pensare all’altra vita che avrebbe potuto avere, pensare ai problemi che ha lasciato e a quelli che ha trovato, insomma, c’ha tanti pensieri un immigrato, per forza poi gli viene il mal di testa!

Non potrei essere più d’accordo. Di sicuro la nonna pensava a se stessa e agli immigrati di tanti anni fa, ma se applico la sua teoria a me stessa, in questi anni intorno al 2012 non posso che darle ragione.

E tra tante cose che succedono in questa mia vita, ho pensato di iniziare proprio da questa condizione di immigrata. Una fotografia credo sia necessaria.

quello che manca a Friburgo (il mare di Livorno)

Ho 32 anni, quasi 33, vivo a Friburgo, in Germania da 3 anni, sono arrivata qui inseguendo l’amore, ma anche l’illusione di un lavoro. Sono laureata in lingue e letterature straniere, e ovviamente, tra tante lingue, non avevo mai preso in considerazione il tedesco…ma quella è solo una, tra le tante, delle ragioni che mi provocano il mal di testa.

19 risposte a “Perché il mal di testa

  1. Anche quando ritorni nel tuo paese quel maldistesta ti resta!!!! Bellissimo blog! Voglio venire a Friburgo, mi incuriosisce! Le mie due esperienze in Germania sono state tragiche!!!!!

  2. Eh eh, non sei la prima che me la dice, questa cosa del mal di testa che resta anche quando si torna in patria. Grazie per il complimento! Friburgo è proprio carina, forse ti riconcilierebbe con la Germania, chissà…

    • tragiche perchè non capisco la lingua..e loro non si sforzano dic apire me! Ho incontrato una miriade di italiani che mi hanno aiutata tantissimo. Appena trovo un volo, ci ritorno…voglio anche andare alla città dei Cucù!!

  3. Ciao, ho beccato il tuo blog per caso e mi sembra proprio carino! io sto vivendo a Oldenburg, nel freddo e umido nord della Germania, e pare che la scarsa accoglienza di questa zona (sia umana che climatica..) non sia solo una mia sensazione.. in compenso tutti parlano abbastanza bene del sud della Germania, sotto quasi tutti i punti di vista! Io dico: se per i prossimi anni dovrò vivere in Germania, che sia al sud per favore!!

  4. G

    Ciao, sembra che ci sono anche delle evidenze cliniche: http://www.policliniconews.it/schede.cfm?id=259

  5. Sì, hai visto? è un articolo che ho messo da subito anche nei link di fianco, per darmi una parvenza di credibilità!

  6. Cristina

    ciao!! complimenti per il tuo blog😉 e con il mal di testa (saggia nonna!!), mi ci trovo appieno! perchè soffriamo della stessa “malattia” all’estero? suggerimenti per guarirci?! a volte, quando rientro sporadicamente in Italia, il mal di testa perdura…grazie!

  7. Anonimo

    Ho scoperto il tuo blog grazie a una simpatica signora che dice di essere tua madre, eh eh… ho già letto alcuni dei tuoi post e li trovo simpatici, interessanti e stimolanti. Ma questo del mal di testa mi ha colpito perché hai dato risposta a quel malessere che mi ha perseguitata durante le mie esperienze prolungate all’estero e che mi crea disagio tutte le volte che devo confrontarmi in un’altra lingua con i colleghi stranieri. Ma una cura non farmacologica esiste? :–)

    • Eh eh, la simpatica signora è una delle mie fan più sfegatate, secondo me le devo almeno metà delle visite, vista la pubblicità che mi fa! La cura per il mal di testa di cui soffriamo mi sa che ancora non l’hanno trovata, ma io qui ci sto lavorando sodo😉

  8. brizia82

    Ciao Nicla,
    sono Tiziana, vivo vicino Stoccarda da 5 anni. Ieri navigando in internet ho trovato il blog “EinEspressoBitte” ed il link del tuo blog. Innanzittutto complimenti per il blog!!! Era da tempo che cercavo persone positive e che affrontano questa esperienza di vita all`estero in maniera ottimistica.
    Anche io soffro di questo perenne mal di testa…ogni pensiero in due lingue. Scatta sempre la domanda: ma avrö capito bene???
    Sono fidanzata con un dolcissimo ragazzo tedesco e sabato ci sposeremo…l`idea mi rende felicissima ma al tempo stesso mi sono detta…ok ora diventerö halb deutsch!!!
    I miei suoceri abitano a Friburgo e ogni tanto li vado a trovare, se ti va ci possiamo incontrare qualche volta. Ci possiamo mettere in contatto per Email in privato.

    Un saluto
    Tiziana

  9. Complimenti per il blog Nicla, sai dire le cose con ironia e leggerezza, ti capisco perché ho vissuto 4 anni in Svizzera e ora sono tornata a casa🙂

  10. Anonimo

    non capisco perché dovrebbe essere il mal di testa la malattia dell`immigrato?! Secondo me è il senso di vuoto che si prova in certi momenti, quando ci si rende conto che non si vive in un luogo in cui ci si senta a “casa” o meglio come dicono i tedeschi un posto che sia una “Heimat”.
    Quel senso di vuoto che nella letteratura degli emigrati si chiama “Fremde”.
    Ciò scritto da uno che non è partito dall`Italia, ma che è figlio di italiani
    emigrati in Germania!

    Buona notte e buona domenica!

  11. enrico morandi

    Ciao Nicla sono un insegnante di Udine amico ed ex collega di Patricia Spadare che insegna a Friburgo. La conosci? E’ bella la storia del mal di testa.

  12. Davvero Saggia tua nonna, mi sono commossa pensando a quanto abbia ragioone!

  13. Sara

    Ciao Nicla!! cercando consigli su come trasferirsi a Freiburg sono incappata nel tuo blog e finalmente mi sono resa conto che non sono l’unica a portare il peso di questo terribile mal di testa!🙂 Dopo un esperienza in inghilterra sono tornata in italia ma come direbbe i miei amici inglese I have got Itchy Feet🙂 il prossimo settembre vorrei trasferirmi a Freiburg per imparare la lingua che è indispensabile per il mio lavoro… ammetto che sono terrorizzata… fortunatamente c’è internet e i tuoi blog che mi tranquillizzano un po :()

  14. wow..stavo cercando del freddo strano che e’ tornato in questi giorni a Brighton in UK dove vivo da due anni (ma sono arrivata nel paese nel lontano 2012..)..ecco si mi piace l idea del mal di testa….io per esperienza personal direi piu di mal di stomaco dell’ immigrata………….che poi lo stomaco anche il nostro secondo cuore!ciao buona domeniza!

commenta se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...