Archivi tag: vibratori

Supermercato e sesso, così i visitatori naufraghi approdano qui

Stavolta non voglio fare un’altra apologia dell’apertura mentale dei tedeschi, che vendono vibratori in una catena di supermercati/profumerie (come potete leggere, se vi interessa, qui).  E nemmeno proseguire nella saga del gioco delle differenze tra tedeschi e italiani. No, stavolta voglio ispirarmi a uno dei blog che seguo, Tibten, per fare un ragionamento sulle chiavi di ricerca. In quel blog, infatti, ho letto alcuni post in cui si analizzano le parole chiave che hanno fatto arrivare i visitatori al blog stesso. WordPress, la piattaforma che ospita anche questo blog, offre questo simpatico strumento, che tra i numerosi dati e statistiche riguardanti il traffico e la provenienza delle visite (vi annuncio che è iniziata la campagna di conquista anche della Russia!!!), elenca le parole che l’incauto visitatore ha digitato su un motore di ricerca (Google o altri) e che, ahilui, lo hanno fatto approdare su queste pagine.

Purtroppo non posso vantare la stessa varietà di chiavi di ricerca di Tibten e nemmeno lo stesso grado di perversione, ma devo dire che in poco più di un mese ho raccolto delle piccole chicche… Continua a leggere

Annunci

10 commenti

Archiviato in metablog, riflessioni (finto profonde) a caso, Uncategorized

Del peccato, del sesso e della morale (al supermercato)

I vantaggi di vivere in Germania talvolta si palesano in modo inaspettato.

Ma andiamo con ordine.

Guarda un po’ cosa ho trovato nel reparto igiene intima di Müller

Oggi il tempo era bello, si respirava un clima prenatalizio e c’era un sacco di vita in giro. Invitati dal clima mite ci siamo mescolati alla folla e ci siamo goduti un sabato coi fiocchi. La famiglia era al completo e c’era anche un’amica spagnola, e a un certo punto ci siamo infilati in un grande negozio a più piani, Müller. Una cosa grande tipo Rinascente, ma coi prodotti tipo Acqua&sapone. Un grande supermercato dedicato per lo più ai cosmetici e all’igiene personale. Abbiamo sguinzagliato la pupa tra gli scaffali e ci siamo divertiti a scherzare sulle decorazioni natalizie decisamente kitsch. A un certo punto, gironzolando alla ricerca di un porta saponetta che non scivoli in continuazione nel lavandino, abbiamo avuto una bella sorpresa. Una bella fila di vibratori, di varia foggia e misura, in bella vista nel reparto dedicato all’igiene femminile. Continua a leggere

14 commenti

Archiviato in il gioco delle differenze, riflessioni (finto profonde) a caso